22 dicembre 1990

I Mookie Blaylock aprono per gli Alice In Chains. Alla fine del set, Chris cornell sale sul palco e si unisce alla band per un paio di canzoni da Temple Of The Dog. Finisce prendendosi Eddie sulle spalle.

478134277

Chris Cornell: Avevo Eddie sulle spalle ed entrambi ci arrampicavamo sulle travi del palco. Ricordo che io correvo e lui mi urlava dietro: non doveva essere piacevole avere le spalle di un’altra persona che ti rimbalzano nello stomaco.

Jerry Cantrell: Chris era fatto così. A Seattle ci siamo sempre aiutati l’un l’altro. Non ci facevamo brutti tiri cercando di sabotare i rivali. C’era mutua ammirazione. Chris è stato grande a farlo, amava quei ragazzi.

Nancy Wilson: A Seattle c’è un senso comunitario, non c’è competizione. È illuminante, per come la vedo io. Chris Cornell avrebbe potuto cercare di oscurare Eddie dicendo: ‘No, questo è il momento dei Soundgarden’. E invece è salito sul palco e gli ha dato una mano a diventare più sicuro.

moore t

19 Ottobre 2004

Key Arena, Seattle

Eddie e Mike si esibiscono, senza averlo annunciato, durante la tappa a Seattle del tour Slacker Uprising di Michael Monroe. Vedder suona You’ve got to hide your love away dei Beatles e Don’t be shy di Cat Stevens. Mike arriva per Master of war.

19 Settembre 2005 (Air Canada Centre, Toronto)

Gli U2 hanno fatto quattro concerti la settimana precedente e sono ancora in città. Bono si unisce ai Pearl Jam per Rockin’ in the free world nel secondo bis. Il cantante spunta sul palco appena prima della seconda strofa, accolto da applausi assordanti e prosegue improvvisando le parole. ” E’ difficile lavorare più di quest’uomo” dice Vedder riferendosi al leader del gruppo irlandese. La performance termina con Bono che canta “Rock! Rock!” mentre Mike si lancia in un assolo selvaggio.

Eddie Vedder: Due sere prima, nello stesso posto, mi era stato chiesto all’improvviso di cantare con gli U2 Ol’ Man River. Bono ha fatto Rockin’ in the free world con noi. Secondo te, chi dei due si è preso la canzone migliore?

19 Settembre 1990 (La trilogia di Vedder – Il demo-tape che diede inizio a tutto)

La cassetta di Vedder arriva a Seattle ed entusiasma Ament, Gossard e McCready, che lo chiamano per invitarlo a prendere il primo volo e raggiungerli per fare un’audizione..

Jeff Ament: Sulla cassetta c’erano Alive, Once e Footsteps, praticamente uguali a quelle finite sul disco. Credo che sia stato sveglio tutta la notte per scrivere questa folle trilogia di canzoni incentrata su un solo personaggio. L’ascoltai una volta e pensai: Wow, davvero bella. La riascoltai un altro paio di volte e pensai che era meravigliosa. Così chiamai Stone: “Penso che tu debba venire da me e dirmi la tua”.
Stone Gossard: Le scelte di Eddie erano decisamente distanti da quello che mi aspettavo. Il suo materiale era incentrato sui testi. Aveva cercato melodie in grado di dare rilevanza alle parole. Ero abituato a cantanti che prima trovavano una melodia e poi vi adattavano il testo.

Mike McCready: E’ stato il fato, o qualcosa del genere. Una combinazione di fortuna, tempismo e destino. Abbiamo dato una cassetta a Jack Irons e lui conosceva Ed per via di un’escursione che avevano fatto insieme. Poi Ed va a fae surf e aggiunge le parole a tre canzoni. C’è una parte di universo che non va come uno lo programma. Puoi pianificare le cose quanto vuoi, ma la vita va come deve andare. Abbiamo fatto l’audizione ad un cantante e poi è arrivato Eddie. Boom! Non puoi prevederla una cosa così. Non c’è modo di farlo. E’ semplicemente fantastico che sia successo.

Eddie Vedder: L’intera faccenda portò via una dozzina di ore. Avrei anche potuto non farlo. Avrei potuto mancare l’occasione e non scrivere quelle canzoni.

Jack Irons: Da qualche parte, durante il tour con i Redd Kross mi dissero che Eddie era già a Seattle. Fu molto semplice.

 

Vedder in Europa Estate 2012

25 Luglio – Amsterdam, Carre Theatre

26 Luglio – Amsterdam, Carre Theatre

28 Luglio – Manchester, 02 Apollo Manchester

30 Luglio – London, HMV Apollo Hammersmith

31 Luglio – London, HMV Apollo Hammersmith

3 Agosto – Zambujeira Do Mar, Sudeste Festival TMN

 

Setlist: Can’t Keep, Sleeping By Myself, Without You, Broken Heart, Trouble (Cat Stevens), Sometimes, Far Behind, No Ceiling, Guaranteed, Rise, You’ve Got To Hide Your Love Away (Beatles), Light Today, Man Of The Hour, Thumbing My Way, I Am Mine, Brain Damage (Roger Waters), Dead Man, Unthought Known, Better Man (Lullaby Version), Good Woman (Cat Power), Parting Ways, Porch
Encore 1: Society (Jerry Hannan, w/ Glen Hansard), Sleepless Nights (Boudleaux Bryant, Felice Bryant, w/ Glen Hansard), Falling Slowly (Hansard, Irglová, w/ Glen Hansard), Open All Night (Bruce Springsteen), Arc
Encore 2: Hard Sun (Peterson, w/ Glen Hansard)

Setlist: Walking The Cow (Daniel Johnston), Wishlist, You’re True, Goodbye, More Than You Know (Rose, Eliscu, Youmans), Soon Forget, Elderly Woman Behind The Counter In A Small Town, Driftin’, Setting Forth, Far Behind, Guaranteed, Rise, Long Nights (w/ Glen Hansard), Immortality, Just Breathe, Unthought Known, Better Days
Encore 1: BUGS, Society (Jerry Hannan, w/ Glen Hansard), Sleepless Nights (Boudleaux Bryant, Felice Bryant, w/ Glen Hansard), Falling Slowly (Hansard, Irglová, w/ Glen Hansard), Forever Young (Bob Dylan), The End, Rockin’ In The Free World (Neil Young)
Encore 2: Hard Sun (Peterson, w/ Glen Hansard and Mirella), Dream A Little Dream (Gus Kahn, Wilbur Schwandt, Fabian Andree)

Setlist: Don’t Be Shy (Cat Stevens), I Am Mine, Can’t Keep, Sleeping By Myself, Without You, Satellite, Sometimes, Picture In A Frame (Tom Waits), Untitled, Off He Goes, Far Behind, No Ceiling, Guaranteed, Rise, Long Road, Better Man (Lullaby Version), Unthought Known, Speed Of Sound, Lukin, Porch
Encore 1: Small Town, You’ve Got To Hide Your Love Away (Beatles), Society (Jerry Hannan, w/ Glen Hansard), Sleepless Nights (Boudleaux Bryant, Felice Bryant, w/ Glen Hansard), Falling Slowly (Hansard, Irglová, w/ Glen Hansard), Crazy Mary (Victoria Williams), The End, Arc
Encore 2: Rockin’ In The Free World (Neil Young), Hard Sun (Peterson, w/ Glen Hansard)

Setlist: Walkin’ The Cow (Daniel Johnston), Trouble (Cat Stevens), Can’t Keep, Sleepin’ By Myself, Without You, More Than You Know (Rose, Eliscu, Youmans), Broken Heart, I Am Mine, Brian Damage (Roger Waters)/Dead Man, Small Town, Setting Forth, Far Behind, Guaranteed, Rise, Long Nights (w/ Glen Hansard), Good Woman (Cat Power), Better Man (Lullaby Version), You’ve Got To Hide Your Love Away (Beatles), Lukin, Porch
Encore 1: Unthought Known, Society (Jerry Hannan, w/ Glen Hansard), Sleepless Nights (Boudleaux Bryant, Felice Bryant, w/ Glen Hansard), Falling Slowly (Hansard, Irglová, w/ Glen Hansard), Open All Night (Bruce Springsteen), The End, Arc
Encore 2: Hard Sun (Peterson, w/ Glen Hansard)

Setlist: Sometimes, Picture In A Frame (Tom Waits), Just Breathe, Thumbing My Way, Can’t Keep, Without You, Satellite, You’re True, Driftin’, Unthought Known, No Ceiling, Far Behind, Guaranteed, Rise, Long Nights (w/ Glen Hansard), Man Of The Hour, Masters Of War (Bob Dylan), Porch
Encore 1: I’m One (The Who), Parting Ways, Society (Jerry Hannan, w/ Glen Hansard), Sleepless Nights (Boudleaux Bryant, Felice Bryant, w/ Glen Hansard), Falling Slowly (Hansard, Irglová, w/ Glen Hansard), Throw Your Arms Around Me (Hunters & Collectors, w/ Neil Finn), Blue, Red and Grey (The Who, w/ Roger Daltrey), Naked Eye (The Who, w/ Roger Daltrey)
Encore 2: Hard Sun (Peterson, w/ Neil Finn, Elroy Finn, Myles Robinson, Glen Hansard and others), So You Want To Be A Rock And Roll Star (The Byrds, w/ Neil Finn, Elroy Finn, Glen Hansard, Miles Robinson), Dream A Little Dream (Gus Kahn, Wilbur Schwandt, Fabian Andree)

Blue, Red And Grey

Glen Hansard setlist (solo le canzoni con Eddie Vedder): Drive All Night (Bruce Springsteen) Setlist: Can’t Keep, Without You, Soon Forget, Elderly Woman Behind The Counter In A Small Town, I Am Mine, Brian Damage (Roger Waters), Sometimes, You’ve Got To Hide Your Love Away (Beatles), Just Breathe, Setting Forth, Far Behind, Guaranteed, Rise, Better Man, Wishlist, Immortality, Lukin, Porch
Encore 1: Unthought Known, Society (Jerry Hannan, w/ Glen Hansard), Sleepless Nights (Boudleaux Bryant, Felice Bryant, w/ Glen Hansard), Falling Slowly (Hansard, Irglová, w/ Glen Hansard), Open All Night (Bruce Springsteen), Arc
Encore 2: Hard Sun (Peterson, w/ Glen Hansard), Rockin’ In The Free World (Neil Young)

 

Drive All Night

 

 

 

 

 

 

 

 

Light Years

Il 18 Luglio 2000 esce il singolo commerciale di Light Years. Sul retro trovano posto versioni dal vivo di Soon forget e Grievance tratte dal concerto del 10 maggio 2000 a Bellingham.