3 Agosto 1991

Il giorno dopo la pubblicazione negli Stati Uniti del singolo di Alive, i Pearl Jam tornano al RKCNDY per girare, durante un concerto, il video in bianco e nero della canzone. Il regista è Josh Taft, amico di lunga data di Stone Gossard. Al posto di fare il playback su una base registrata, la band insiste per incidere la traccia audio dal vivo: all’epoca si trattava di una novità per MTV. Il clip cattura l’energia sfrenata delle prime esibizioni della band, il pubblico che fa stage diving e Vedder appeso a testa in giù alle travi dell’impianto luci. Più tardi, durante lo show, ha luogo una piccola reunion dei Temple Of The Dog: Cornell canta Reach Down e Pushin’ Forward Back. Il video di Alive uscirà in Settembre di quell’anno.

Dave Grohl: Mi sono trasferito in zona nel 1990, per cui mi sono perso Green River, Mother Love Bone e altre leggendarie band di Seattle attive prima del boom.Ma ricordo la prima volta che ho sentito i Pearl Jam. Vivevo a West Seattle. Ero nel mio Van, diretto a un 7-eleven quando in radio è passata Alive. E’ divertente, perché prima di scoprire di chi era il pezzo, mi immaginavo dei ciccioni con i capelli lunghi. E’ la prima cosa a cui ho pensato. Li immaginavo simili ai Poison Idea o ai Cannet Heat. Non so perché. Forse perché mi sembrava Classic Rock. Non era Punk-rock: era il sound di una rock ‘n’ roll band. Accadeva prima che Nevermind uscisse. Poco prima dell’esplosione.

Matt Cameron: Doveva essere un solo video, ma per ogni evenienza filmarono l’intero show. Avevano un grande seguito a Seattle, per via dei trascorsi dei membri del gruppo. E poi il RKCNDY non era così grande. Era gremito di gente del posto, ubriaca e allegra.

3 Agosto 2007

Eddie Vedder intona Take Me Out To The Ballgame per la quarta volta a una partita dei Chicago Cubs al Wrigley Field. Dopo essersi allenato con il lanciatore Kerry Wood nell’area di riscaldamento dei Cubs, aveva lanciato la prima palla della partita con addosso una sua maglietta.